La sostenibilità è centrale nella strategia dell’azienda. Tale presa di posizione netta nei confronti dell’impatto ambientale e sociale del proprio business ha spinto l’azienda Farina ad intraprendere nuove scelte ed iniziative mirate ad assicurare standard sostenibili alla propria produzione e ai consumatori.L’ammodernamento delle tecnologie di produzione in cantina ha portato benefici in termini di sostenibilità.

In vigna:
  • non viene praticato il diserbo chimico in nessuno dei vigneti, sia di proprietà sia in quelli lavorati dai vignaioli-conferitori
  • è stata implementata la pratica ecosostenibile della cosiddetta “confusione sessuale” in tutte le vigne, per limitare l’uso di pesticidi.
  • viene utilizzato il sistema di potatura “Simonit & Sirch” per limitare le rese e prolungare la produttività e la salute delle viti.
  • viene seguita una filosofia di coltivazione di “viticoltura intelligente”, che si traduce in interventi minimi e che limitano l’accumulo di metalli pesanti nel suolo.

L’ammodernamento delle tecnologie di produzione in cantina ha portato benefici in termini di sostenibilità. Oggi l’azienda Farina è all’avanguardia in Valpolicella per ogni aspetto della vinificazione, in particolar modo per i seguenti:
  • l’eliminazione dell’impiego di detergenti chimici grazie all’apporto diretto di acqua calda e vapore per l’igienizzazione di tutte le attrezzature di cantina, con il conseguente notevole risparmio di metri cubi d’acqua utilizzata.
  • un pannello elettronico consente il monitoraggio dei consumi energetici dell’impianto di refrigerazione dell’azienda.
  • pannelli fotovoltaici coprono l’80% dei consumi sostenuti durante l’imbottigliamento.
  • un sistema automatizzato di climatizzazione nei fruttai è in grado di tenere sotto controllo temperatura ed umidità interna ed esterna, privilegiando la ventilazione naturale e garantendo maggiori risparmi di elettricità.